Psicomotricità e Pedagogia in Pillole. Scopri di più con la rubrica di Marcella Ortali, Pedagogista e Psicomotricista a Forlì e Cesena.

Giochi di una volta vs nuove tecnologie

la settimana

Viviamo in un’epoca in cui i bambini di ogni età sanno oramai gestire e giocare autonomamente con tablet e cellulari per poi non riuscire, però, a giocare a 123 stella o a ruba bandiera perché non sanno organizzare e gestire il proprio corpo.

Vi sembra possibile!
In un’epoca in cui il progresso la fa da padrone mi chiedo se la vera rivoluzione non sia per caso, una volta tanto, tornare a proporre i giochi di una volta. La mia riflessione di oggi riguarda proprio questo.

I giochi di una volta vs le nuove tecnologie!

Non trovate anche voi, come me, che tornare a proporre ai bambini giochi in cui:

  • la relazione con l’altro,
  • la gestione del corpo,
  • l’esperienza all’aria aperta,
  • la tridimensionalità e la realtà del presente

sia molto più educativo ed esperienziale piuttosto che utilizzare giochi il cui unico compagno è lo schermo di un computer?

Se siete d’accordo con me allora perché non istituire “La domenica dei giochi di mamma e papà!” in cui fate conoscere ai vostri figli i vostri giochi: la settimana, l’elastico, nascondino, ruba bandiera, chi più ne ha più ne metta. Potreste farvi aiutare anche dai nonni, chissà loro a cosa giocavano!

Anzi, perché non ne insegnate qualcuno di nuovo, anzi di vecchio, anche a me?

Buone domeniche in famiglia a tutti voi!