Rubrica di Domande e Risposte su Pedagogia e Psicomotricità a cura dell'esperta Marcella Ortali

A 8 mesi il bimbo deve gattonare?

Oggi inauguro una nuova Rubrica in cui cercherò di rispondere alle domande che, più spesso, mi mandate via mail o mi fate durante i nostri incontri. Spero che le curiosità o i dubbi di alcune mamme possano essere utili anche a molte altre!

gattonare“Ciao sono Chiara mamma di un bimbo di 8 mesi. Leggendo i tuoi articoli ho capito che il mio cucciolo è molto interessato sia alla Motricità di Posizione che di Spostamento, a volte si tira su da solo e vuole spesso stare in piedi. Accenna anche qualche passo ma niente gattonare.

Come possiamo aiutarlo?

Lo mettiamo a pancia in giù e lui va indietro o si ruota ma non mantiene la posizione a 4 zampe. Sbagliamo se insistiamo un po’ nella posizione a carponi?”

Ciao Chiara,

che ad 8 mesi il tuo bimbo ancora non gattoni è normalissimo, quindi non preoccuparti!

Detto questo: strisciare, andare all’indietro e rotolare sono alcuni tra i primi spostamenti e va benissimo che ci siano già ad 8 mesi. Sono sicuramente segnali di un bimbo che è interessato, come hai giustamente notato, alla Motricità di Spostamento. Fate benissimo a metterlo a pancia sotto perché in quella posizione si “allena” a trovare strategie giuste per riuscire ad andare in avanti per cui io direi:

1) tenetelo spesso a pancia sotto, se si stufa non dovete necessariamente allungare i tempi, piuttosto, le volte in cui gli proponete quella posizione;

2)dategli un obiettivo da raggiungere, un giochino posizionato non troppo distante e non necessariamente in posizione frontale. L’obiettivo è allenarlo nel trovare la strategia giusta per raggiungere qualcosa. La strategia però dovrà trovarla lui (gattonare? andare laterale? saltare sul sedere? ci sono vari modi e tutti sono utili al nostro obiettivo);

3)a volte, ma solo a volte, potete mettergli un braccio, una mano o una gamba dietro ai suoi piedini in modo che lui sperimenti il senso della spinta (che non dovrete dargli voi ma che lui si darà spingendo sulla vostra mano o gamba);

4)la posizione giusta per il gattonamento si raggiunge ,anche, dalla posizione a sedere per cui potete anche giocare a mettergli, quando lui è seduto, un giochino non troppo vicino in modo che lui si pieghi in avanti per prenderlo e piano piano scoprirà che da quella posizione riuscirà a mettersi anche a quattro zampe.” Compra il Libro di Marcella Ortali su Amazon!

Questi ed altri consigli pratici, sotto forma di gioco, li trovate contenuti nel mio Ebook.

Se invece avete altri dubbi o curiosità scrivetemi, questa Rubrica è fatta per voi!

Voglio ringraziare tutte le mamme e i papà che mi scrivono e che magari si riconosceranno, nonostante il nome fittizio, nelle Domande e Risposte che verranno pubblicate.

Spero possa essere utile a molti di voi!

Aspetto le vostre Domande

Scrivetemi!